FREMITI -Relazionarsi, interagire, agire

FREMITI -Relazionarsi, interagire, agire

Dal 13 al 29 Settembre 2024

FREMITI -Relazionarsi, interagire, agire

FREMITI -Relazionarsi, interagire, agire

Dal 13 al 29 Settembre 2024

Main Sponsor:

Con il contributo di:

Main Sponsor

Con il contributo di:

Gli autori

Gli autori

FREMITI

Il nostro festival nasce dal progetto di rigenerazione rurale Sustinente in Ricarica

FREMITI – relazionarsi, interagire, agire è il tema che abbiamo scelto per questa edizione del RFF perché crediamo che le relazioni siano il primo motore in grado di fornire l’energia necessaria a realizzare qualsiasi impresa. 

Anche la rigenerazione è impossibile senza passare attraverso l’energia delle interconnessioni.

Il festival si terrà dal 13 al 29 Settembre 2024 nei territori compresi tra il comune di Sustinente (MN) e quelli di Serravalle a Po (MN) e Villimpenta (MN).

img © Luisa Puntelli

autrici e autori 2024

ALESSANDRO GATTUSO

Fotografo e filmmaker, si laurea all’accademia di belle arti di Napoli.

Il suo primo corto Por Cuestion di Corazon, vince il FestivalOmovies. Frequenta FilmaP Atelier di Cinema del Reale in cui realizza il documentario Antonio degli scogli selezionato al TriesteFilmFestival, al festival italiano di Lisbona e menzione al Napolifilmfestival.

Durante la residenza dell’Aamod Suoni e Visioni dirige il corto Dal giorno finché sera selezionato in numerosi festival e menzione al Loversfilmfestival, vincitore del FestivalCinemadelreale.

Con il progetto fotografico Cosmi, vince il Portfolio Italia, ed espone al Centro di fotografia Bibbiena e in diversi festival e gallerie.

Le sue foto sono state pubblicate su Vice, la Repubblica, il Corriere della sera e il Manifesto.

Nel 2021 è finalista del premio Zavattini e a Maggio 2024 lavora come restauratore della pellicola all’archivio Luce/Cinecittà.

La sua ricerca è incentrata sulla cultura queer e i racconti biografici.

ANNALISA CEOLIN

Nata a Venezia, dove risiede, è laureata in Sociologia. Nelle sue fotografie, analogiche e digitali, sviluppa una ricerca introspettiva, simbolica e metaforica.

Allieva di Roberto Salbitani, Mimmo Jodice e Maria Pia Miani, ha realizzato reportages per il Comune di Venezia e ha insegnato fotografia alle scuole superiori. Ha inoltre collaborato con riviste del settore come Fotoit e Gente di Fotografia e con importanti editori italiani tra cui Einaudi.

Ha realizzato numerose mostre fotografiche in Italia e all’estero le più recenti a: Venezia, Padova, Roma, Nova Gorica, New York, Seravezza, Arezzo, Pechino, Mohrvila, Monaco di Baviera, Vercelli, Milano.

Nel 2023 espone nella mostra collettiva La serena inquietudine del territorio a cura di Giovanni Cecchinato presso Centro Culturale Candiani a Mestre (VE).

Nel 2024 partecipa alle mostre Oltre il Mito a Venezia, Spinea, Stra’ con il Libero Collettivo di Fotografe e al Centro Candiani con Marghera Fotografia, 40 anni di Immagini d’Autore a cura di Paolo Croci.

BENEDETTA FALUGI

Benedetta Falugi è una fotografa indipendente che vive in Toscana. Il suo approccio con la fotografia avviene quasi casualmente. 

Ha studiato fotografia attraverso vari workshop e come autodidatta, contemporaneamente ha cominciato una sua personale ricerca che si rivolge soprattutto “ai posti che ama e alle persone che vi abitano” affinando velocemente un proprio linguaggio e un proprio stile riconoscibile

I suoi lavori, realizzati su pellicola, sono stati pubblicati su diversi Magazines e Libri di settore. Ha preso parte a numerosi Festival Fotografici con mostre, tenendo talk, letture portfolio e workshops sia in Italia che all’estero.

Ha fatto parte del Collettivo Fotografico, InQuadra e oggi fa parte della Community globale di Street Photography Women in Street.

Nel Dicembre 2017 esce il photo-­‐book monografico in edizione limitata: Istinto, pubblicato dalla Galleria d’Arte Disastro – Milano.

LUANA RIGOLLI

Nata a Piacenza nel 1983, attualmente vive a Roma. È laureata in Ingegneria Civile ma dopo qualche anno di professione preferisce raccontare con la fotografia cosa la circonda piuttosto che modificare il paesaggio con altre opere di ingegneria.

La sua ricerca fotografica si muove prestando attenzione all’analisi storica e all’interazione uomo-paesaggio. Ha esposto i suoi lavori in diverse mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Ha pubblicato su varie riviste, come National Geographic, Mare, Il Post, T Magazine del New York Times, Gestalten.

LUISA PUNTELLI

Nasce ad Alba nell’aprile del 1978 e la curiosità per la fotografia inizia nel 2009 e si trasforma in passione pochi anni dopo.

Nel 2011 si avvicina da autodidatta alla macchina fotografica, trasformandola in un mezzo di ricerca di sé stessa e della propria identità. La sua ricerca si focalizza sull’autoritratto e sul viaggio nel tempo, anch’esso tema ricorrente nei suoi progetti, in cui Luisa riesce ad estendere le proprie percezioni e ampliare le proprie visioni limitanti.

L’occhio fotografico diventa specchio e cura dell’espressione di emozioni nascoste e del proprio vissuto.

MICHELE LAPINI

Michele Lapini è un fotogiornalista freelance di base a Bologna.
Con una laurea in Economia Politica e Cooperazione Internazionale e un master in Cooperazione Sviluppo e Diritti Umani, lo sguardo di Lapini è caratterizzato da un profondo interesse per le questioni sociali, politiche e ambientali.

Da alcuni anni documenta l’impatto della crisi climatica in Italia nei territori e nelle comunità locali, segue le lotte dei movimenti sociali e ambientalisti e lavora insieme ad alcune Ong documentando progetti di cooperazione internazionale, tutela dei diritti umani e ambientali.


E’ co-fondatore del collettivo Arcipelago-19 e al lavoro di fotogiornalista affianca l’attività espositiva e collaborazioni in diversi settori: cinema, editoria e arte pubblica.


Le sue fotografie sono state pubblicate da Internazionale, The Guardian, Stern, El Pais, Die Zeit, Nature, L’Espresso, Aftenposten e altri.

Ha vinto l’Environmental Photographer of the Year 2021 nella categoria Paesaggi futuri e  il concorso Italian Sustainability Photo Award 2021 come miglior fotografia singola.

grandi autori

EFREM RAIMONDI

“La biografia non è un animale intelligente. Non è roba seria … Finché sei in vita almeno, che il più delle volte sei tu a fartela. Quindi cominciamo col chiamarla autobiografia.


Inizia forse ad avere un minimo senso quando te ne vai, che se proprio se ne sente la necessità, sono altri a occuparsene. Accada o meno non lo saprai mai.
E questo è il vero vantaggio: non avere notizie di sé …” 

Efrem Raimondi

gli autori selezionati dalle call

Annunceremo a breve le autrici e gli autori selezionati per le Call

"Non dubitare mai che un piccolo gruppo di cittadini coscienziosi ed impegnati possa cambiare il mondo. In verità è l'unica cosa che è sempre accaduta."
Margaret Mead
“Non giudicare sbagliato ciò che non conosci, prendi l'occasione per comprendere.”
Pablo Picasso
“Voler essere libero, è anche volere che gli altri siano liberi.”
Simone De Beauvoir
“Ci si salva e si va avanti se si agisce insieme e non solo uno per uno.”
Enrico Berlinguer
“Quando guardi bene negli occhi qualcuno sei costretto a guardare te stesso.”
Tahar Ben Jelloun
"È l’ingenuità la cosa che ci può permettere davvero di riprendere in mano il bandolo della matassa. Forse."
Efrem Raimondi

“Sustinente in ricarica” è un progetto di rigenerazione rurale, nato dall’iniziativa spontanea di alcuni cittadini del Comune di Sustinente (MN), con l’obiettivo di affrontare il fenomeno dello spopolamento e dell’abbandono delle aree di provincia, con particolare attenzione ai territori della Bassa Mantovana e dell’Oltrepò Mantovano.

Per farlo collaboriamo con scuole, associazioni, enti e comuni del territorio, finanziamo attività formative e laboratoriali, offriamo supporto per dare visibilità a progettualità rilevanti per il tessuto sociale dei territori della bassa mantovana e dell’Oltrepò Mantovano.

Il nostro impegno è volto anche alla sensibilizzare i cittadini rispetto al tema della rifunzionalizzazione di aree/edifici dismessi attraverso processi partecipati di cittadinanza attiva.

il programma del festival

Il programma completo verrà pubblicato al più presto. Torna a trovarci!